FINANZIAMENTO - AF WORLD

Vai ai contenuti

FINANZIAMENTO

AF VENICE
.
-I SOCI POSSONO LASCIARE UN LASCITO,TESTAMENTO, DONAZIONE, IN DENARO
O IMMOBILI , O ATREZZATURE ETC, PER PRENDERSI CURA DEI SUOI FIGLI, FAMIGLIARI
, E PICCOLI AMICI DI COMPAGNIA.

-ALCUNI SOCI POSSONO FARE UN PRESTITO, SENZA INTERESSI.

-QUESTA ASSOCIAZIONE E CONTRARIA A RICEVERE DONAZIONI, DA PERSONE CHE NON
SONO SOCIE, E CHE NON POSSONO SEGUIRE ATTIVAMENTE, GLI INVESTIMENTI PER
I PICCOLI PROGETTI NECESSARI, A DARE BENEFICIO AI BAMBINI AGLI ANZIANI, GENITORI
E PICCOLI ANIAMLI.
CI SONO VARI MODI PER FINANZIARE QUESTO
PROGETTO ALCUNI ESEMPI :

-UN PICCOLO INVESTIMENTO MENSILE DI 10 EURO PER SOCIO
 permette di creare una rata mensile, per acquistare un terreno
 in alcuni anni. esempio 50 famiglie con 50 euro mensili sono 2500 eur.
 100 famiglie circa 5000 eur di una possibile rata, per un terreno, che
 resta di proprieta di tutti i soci, compreso i bambini per tutta la vita.
 e dopo pochi mesi si possono raccogliere i frutti e ortaggi biodinamici
 avere un oasi di relax vicino a casa.

-FARE DA PADRINO A UN AMIMALE DA COMPAGNIA.

-FARE DA SPONSOR PER UN PICCOLO PROGETTO.

-CON UNA ASSICURAZIONE PER TUTTI I SOCI, DOVE UNA PARTE DEL
CAPITALE VIENE LASCIATO IN BENEFICIENZA.

-SU ALCUNI PRODOTTI E SERVIZI, CHE I SOCI RICEVONO, I SOCI POSSONO
DECIDERE DI
FARE UNA PICCOLA DONAZIONE.




​LASCITO  E DONAZIONI
Se siete preoccupati per l’avvenire del vostro compagno a 4 zampe o altro animale , o painte e fiori, quadri o altri etcc.  quando non ci sarete più voi ad occuparvi di lui potete fare un lascito alla FONDAZIONE ANGELS FOREST
e chiedere che mani amorevoli e sicure si prendano cura della vostra bestiola.
Avrà una cuccia comoda e riscaldata, un bel prato dove correre e la pappa che più gli piace nonché tutte le cure mediche di cui potrà avere bisogno ora o in futuro.
Se volete maggiori informazioni saremo lieti di una vostra visita per parlarne insieme.
Di seguito vi indichiamo come fare un lascito alla FONDAZIONE ANGELS FOREST per il mantenimento del vostro cane o altro animale da compagnia.

Come effettuare un lascito
Con il documento del testamento o una polizza assicurativa possiamo decidere, facendo rispettare la nostra volontà, a chi lasciare i nostri beni, a meno di una componente che, nel caso del testamento, potrebbe essere per legge riservata ai nostri ascendenti o discendenti.
Questi sono dunque gli strumenti che possono tutelare gli animali a cui siamo affezionati.
La FONDAZIONE ANGELS FOREST potrebbe utilizzare i beni derivanti da questi lasciti, rispettando le indicazioni testamentarie, per dare un futuro ai cani rimasti soli oppure per proseguire la sua attività nel dare sostegno agli animali randagi e bisognosi di cure.
Il testamento Può fare testamento chiunque sia maggiorenne ed in grado di intendere e di volere e, qualunque sia il tipo di testamento prescelto, può comunque modificarlo o eliminarlo in ogni momento.

​Il testamento olografo
E’ il più semplice da realizzare: deve essere scritto esclusivamente di proprio pugno e su qualunque supporto cartaceo, datato e firmato alla fine delle disposizioni testamentarie. Fare un testamento olografo ha la prerogativa della totale riservatezza e non implica alcun costo in quanto non è necessario rivolgersi ad un notaio.

Vantaggi e svantaggi
Potrebbe però succedere che il testamento venga sottratto, smarrito o alterato: per evitare qualsiasi inconveniente basta formulare due originali e depositare fiduciariamente una copia da un notaio o presso uno dei beneficiari indicati. Potrebbe anche essere ritenuto nullo o annullabile per errori formali (mancanza della firma, scrittura non interamente a mano, mancanza della data, eccetera) o per altri errori: è nulla la disposizione con la quale si rimette ad altri l’arbitrio di determinare la quota di eredità, l’oggetto o la quantità del bene da assegnare ma anche le disposizioni di lasciare beni con l’obbligo di non venderli sono non osservabili e quindi nulle.
La pubblicazione Chiunque si a in possesso di un testamento olografo è obbligato a presentarlo ad un notaio dopo la morte del testatore per la pubblicazione.


​Il testamento pubblico
E’ ricevuto dal notaio in presenza di due testimoni a cui viene letto dal notaio. Contiene l’indicazione del luogo, della data di ricevimento del testamento stesso e l’ora della sottoscrizione, e deve essere firmato anche dai testimoni e dal notaio.

Vantaggi e svantaggi
​Questo tipo di testamento offre maggiori garanzie sulla correttezza formale, l’effettiva provenienza, la conservazione e la futura resa pubblica come atto notarile evita la contestazione da parte di terzi.  La pubblicazione   Il notaio che lo ha ricevuto, lo comunica agli eredi ed ai legatari di cui conosce il domicilio o la residenza.

​Il testamento segreto
Viene redatto secondo le formule del testamento olografo, una volta sigillato viene consegnato, in presenza di due testimoni, ad un notaio che provvede alla sua custodia.

​Vantaggi e svantaggi
​Unisce i vantaggi della custodia del documento da parte dei notaio con il mantenimento della segretezza.
La pubblicazione   Il notaio procederà autonomamente alla pubblicazione del testamento pubblico non appena abbia notizia della morte del testatore.

L'esecutore testamentario
Questa figura cura che siano esattamente eseguite le disposizioni di ultima volontà.
E’ utile nel caso si abbia il timore che possano sorgere dissidi fra gli aventi diritto alla successione o anche in caso si lasci una situazione complessa o gravata da passività.
Naturalmente è bene si tratti di persona di fiducia, competente ed in grado di far valere la propria autorità sugli eredi e legatari.

​La quota disponibile
In assenza di testamento, il patrimonio è diviso tra gli eredi in base alle quote spettanti, come previsto dal codice civile.
I familiari che ereditano per legge sono: coniuge, figli, fratelli (se mancano i figli), ascendenti (se mancano i figli) o altri parenti entro il 6° grado (solo se unici eredi).
In mancanza di eredi, tutti i beni verranno devoluti allo Stato.
La quota di legittima è quella porzione di eredità di cui non si può disporre, né a titolo di liberalità, né mortis causa, in quanto spettante per legge a soggetti con stretti rapporti di parentela o da un rapporto di coniugio (legittimari).
Il patrimonio ereditario può essere distinto in due parti:
la quota disponibile, della quale si può disporre;
la quota di legittima (o riserva), della quale non si può disporre a favore di estranei perché spettante per legge ai legittimari.
L’intangibilità della quota di legittima va intesa sempre in senso quantitativo e non qualitativo: il legittimario, cioè, ha diritto ad un dato valore, non ad una data composizione della sua quota.
Percentuali della quota disponibile per la FONDAZIONE
solo il coniuge, la quota disponibile è del 50%.
coniuge e un solo figlio la quota disponibile è pari ad 1/3.
coniuge e più figli, la quota disponibile è del 25%.
coniuge e ascendenti, la quota disponibile è del 25%.
solo un figlio, la quota disponibile è del 50%.
solo più figli, la quota disponibile è pari a 1/3.
solo gli ascendenti, la quota disponibile è pari a 2/3.
né coniuge, né figli né ascendenti, la quota disponibile è del 100% del patrimonio ereditario.

​Donazioni e assicurazioni
La donazione è un contratto tra vivi attraverso il quale si può destinare alla FONDAZIONE ANGELS FOREST un bene immobile, mobile o somme in denaro.

Se l’entità della donazione costituisce una parte importante del patrimonio personale è sempre opportuno consultarsi con un professionista di fiducia, al fine di non ledere eventuali diritti di natura successoria.
L’assicurazione sulla vita è uno strumento che consente di favorire il beneficiario in misura superiore alla disponibilità del proprio patrimonio, senza ledere i diritti di legittima dei propri eredi.
Infatti il premio dell’assicurazione non entra a far parte del patrimonio ereditario e può essere destinato ad un’organizzazione non profit come FONDAZIONE ANGELS FOREST
Anche in questo caso l’assicurato può in qualsiasi momento modificare il beneficiario.

Altre informazioni

Imposte
Tutti i lasciti testamentari e le donazioni in favore della FONDAZIONE ANGELS FOREST sono esenti da ogni imposta.
Nota bene
Se si decide di lasciare i propri beni in favore di un’associazione è utile informarne preventivamente l’associazione stessa.
Tutte le informazioni o i chiarimenti forniti in materia di lasciti o altre forme di donazione dal personale della FONDAZIONE ANGELS FOREST rimarranno strettamente riservati.
La Fondazione Prelz onlus garantisce il rispetto delle tue disposizioni e rendiconterà nel suo bilancio l’utilizzo delle donazioni ricevute.
DONAZIONE INDIRETTA :
REGALARE UN IMMOBILE DA ACQUISTARE

Se la casa, invece, non appartiene a un parente ma deve essere acquistata da un terzo,
chi acquista il bene immobile ( terreno, casa, fabbricato ) può direttamente intestarlo
al beneficiario della donazione.  Esempio FONDAZIONE  ANGELS FOREST , In questo caso
non è necessario passare due volte dal notaio risparmiando i costi connessi al duplice passaggio di proprietà.
In questo caso, chi vuole regalare un terreno, casa, può pagare il prezzo del bene direttamente
al venditore chiedendo a quest’ultimo di intestare l’immobile al beneficiario della donazione.
In questo caso si parla di donazione indiretta che richiede un unico passaggio dal notaio solo
per il trasferimento della proprietà dell’immobile ma che non richiede nessuna tassa di donazione,
nessun atto di donazione e questi ne azzera i costi. La tassa di donazione è abolita solo se
il valore dell’immobile da donare non supera un milione di euro.
Per sfuggire alle imposte per la donazione di un immobile, la donazione indiretta deve essere
già menzionata nel contratto di compravendita della casa in oggetto. Se nel contratto di
compravendita è omessa la donazione, sarà necessario un secondo intervento del notaio
e una maggiore tassazione dovuta con l’imposta di donazione.

DONAZIONE DIRETTA DI UN IMMOBILE
La donazione indiretta prevede l’intervento del notaio solo per il passaggio di proprietà dell’immobile.
La donazione diretta, invece, prevede di sostenere i costi del notaio sia per l’atto di donazione,
sia per il trasferimento di proprietà.
Per donare una casa bisogna recarsi dal notaio e firmare l’atto in presenza di due testimoni
(in genere messi a disposizione dallo stesso notaio). Dopo la stipula del contratto di donazione
diretta il notaio eseguirà la trascrizione e la registrazione del contratto.
Torna ai contenuti